Parchi-della-citta

I Parchi della città: una piccola guida alla scoperta dei luoghi più belli.

All’interno della città di Potenza sono sorti negli anni diverse aree verdi e parchi cittadini molto caratteristici, che consentono di praticare sport all’ aria aperta e vivere la città in modo alternativo. Di seguito una piccola guida su dove trovarli.

 

  • Parco dell’ Europa Unita

Il primo parco che vi presentiamo è un’ area verde che costeggia il nostro B&B Arcobaleno. Sorge tra le file di palazzi nel cuore di Poggio tre galli, è caratterizzato da un percorso ciclo pedonale lungo poco più di 1 km, ideale per chi vuole fare jogging. Da una estremità all’ altra si può percorrere il Parco dell’ Europa Unita e trovare un’ area bambini recintata, dotata di diversi giochi e ben tenuta; un anfiteatro a gradoni e per chi vuole allenarsi seriamente anche una serie di attrezzature da palestra.

 

 

  • Radici Park

Il parco Radici si trova a 100 mt dal B&B Arcobaleno , realizzato grazie al lavoro costante ed incessante di un giovane del rione Giovanni insieme ai suoi collaboratori dell’ associazione. Il loro scopo era quello di: “riqualificazione Poggio Tre Galli. Dare nuovo splendore ai suoi posti stupendi resi orribili dall’inciviltà e dall’ignoranza, creare un’area cani e uno skate park, prenderci cura dei giardini, coprire gli efferati “graffiti” con opere da far sorridere Banksy, rendere protagonisti di questo cambiamento gli esclusi, i diversi, gli incompresi, creare bellezza, ristabilire gioia.”

Questi i riferimenti dell’ Associazione Radici: radicipark@gmail.com  FB: Radici

 

 

  • Parco Fluviale del Basento

Il parco si snoda lungo le rive del fiume Basento iniziando dalla parte sud della città, è circondato da una vasta vegetazione ed è possibile scorgere il Ponte Romano edificato tra il 280 ed il 300 d.C. per volontà dell’ Imperatore Diocleziano e del co-Imperatore Massimiano di creare un collegamento tra i tre più importanti centri della Lucania Romana attraverso la via Erculea: Venusia (Venosa), Grumentum (Grumento) e Potentia (Potenza).

Più avanti si scorge il famoso Ponte Musmeci una straordinaria opera in cemento armato, progettata e realizzata da Sergio Musmeci. Candidato a Patrimonio Unesco, è la prima opera di architettura contemporanea in Italia ad essere stata riconosciuta Bene Culturale.

 

 

 

  • Villa del Prefetto

La Villa del Prefetto, annessa al Palazzo della Prefettura e di proprietà della Provincia di Potenza, nasce come tenuta di “sito scosceso” e giardino del Convento di San Francesco per utilizzo agricolo. La villa vera e propria venne edificata solo nel 1800 su terrazze collegate da camminamenti e scalinate balaustrate con fitta e rigogliosa vegetazione.

Nel 1934 viene trasformata in una villa strutturata, secondo lo schema dei giardini all’ italiana rinascimentali. Verso la metà degli anni sessanta apre ufficialmente al pubblico. Rimasta chiusa al pubblico per molto tempo per motivi di manutenzione, è stata riaperta con continuità da alcuni anni, grazie all’ impulso del mondo associazionistico della città. Teatro di numerosi eventi in occasione del Maggio potentino e delle celebrazioni in onore del Santo Patrono, è il teatro naturale del cartellone ludico e culturale “E’ viva la villa” a cura dell’ Associazione Portatori del Santo di Potenza. Grazie a questo nuovo ruolo, la Villa del Prefetto è diventato un luogo simbolo della città.

Orario di apertura:
dalle ore 08,00 alle ore 21,00

 

Fonte: Comune di Potenza

 

Seguici su:

Facebook:  B&B Arcobaleno   Instagram: beb_arcobaleno

Comments are closed.